Arctic Paper lancia una nuova gamma di prodotti per il packaging

La Arctic Paper Grycksbo introduce nel suo portafoglio la gamma di cartoncini patinati AP-Tec per il packaging. I tre prodotti di questa nuova gamma, AP-Tec Liner, AP-Tec Pack ed AP-Tec Flex, sono caratterizzati dall’alto spessore della carta e da una eccellente stampabilità, grazie al sistema brevettato di patinatura della Arctic Paper Grycksbo. I prodotti sono infatti stati appositamente sviluppati per un discreto numero di applicazioni di packaging.

 

“In questi ultimi dodici mesi abbiamo eseguito esaurienti studi di marketing e messo in atto programmi di sviluppo di nuovi prodotti sia in fabbrica, sia presso differenti cartotecniche” – dice Jaana Ahlroos, responsabile delle carte patinate di Arctic Paper.

“La nostra particolare tecnologia brevettata Mirroblade® offre un eccellente risultato di stampa, apportando al tempo stesso un volume maggiore alla carta, rispetto ai sistemi di patinatura standard. Ecco perché il passo verso i settori del packaging è stato per noi naturale: qui infatti si richiede un’ottima stampabilità ed un elevato punto di bianco, così come una sicura macchinabilità nei processi delle cartotecniche. Le caratteristiche della gamma AP-Tec offrono un risultato ottimale nel processo dell’imballaggio ed un risultato d’effetto sugli scaffali dei punti vendita”.

 

AP-Tec Liner è un cartoncino patinato sbiancato, con un punto di bianco elevato, adatto alla prestampa e successivo accoppiamento al cartone ondulato. E’ particolarmente suggerito per quei marchi che richiedano una stampa di alta qualità, un bianco acceso ed una finitura curata, per mettere il prodotto in particolare evidenza.

 

AP-Tec Pack è un cartoncino bi-patinato con elevato punto di bianco, che si orienta principalmente al packaging di piccole dimensioni, dove siano essenziali la qualità della stampa, la macchinabilità e l’efficienza nei costi dell’imballo.

 

Ap-Tec Flex è una carta patinata per packaging, con un elevato punto di bianco, particolarmente adatta per l’estrusione e l’accoppiamento nell’imballo flessibile.

 

 

 

 “Tutti i nostri prodotti AP-Tec sono creati con fibra vergine, dunque con un evidente vantaggio in numerose applicazioni di packaging, rispetto ai prodotti contenenti fibre riciclate. La Arctic Paper Grycksbo inoltre è all’avanguardia nel rispetto per l’ambiente: le emissioni di  CO² sono state ridotte a zero ed il consumo netto dell’acqua nello stabilimento è tra i più bassi nel settore. La cartiera è certificata da tutti i principali Enti quali ISO, EMAS, FSCTM* e PEFC”, aggiunge Jaana Ahlroos.

 

Nel corso degli anni i prodotti della Arctic Paper Grycksbo già sono stati impiegati con successo in segmenti al di fuori del tradizionale settore della grafica, come ad esempio nella produzione di sacchetti esclusivi. Il lancio del programma AP-Tec, tuttavia, conferma l’impegno della fabbrica svedese verso il mercato del packaging.

 

 

Legenda:

La macchinabilità, il punto di bianco e l’eccellente stampabilità sono le caratteristiche principlai della nuova gamma prodotti AP-Tec sviluppata da Arctic Paper Grycksbo.

Per ulteriori informazioni contattare:

Jaana Ahlroos, product manager, tel +46 23 680 39, jaana.ahlroos@arcticpaper.com

 

 

 

 

 

Arctic Paper S.A. – è uno dei produttori leader nel mercato delle carte per editoria libraria e delle carte fini per la grafica. Il Gruppo produce carte di alta qualità patinate e naturali senza legno e naturali con legno. Il portafoglio prodotti del Gruppo comprende i marchi Amber, Arctic, G-Print, Munken, Pamo e L-Print. La produzione è dislocata negli stabilimenti di Arctic Paper Kostrzyn in Polonia, Arctic Paper Munkedals ed Arctic Paper Grycksbo in Svezia ed Arctic Paper Mochenwangen in Germania. La capacità produttiva totale annua delle quattro fabbriche è di 815.000 tonnellate. Il Gruppo attualmente consta di 1.600 impiegati in tutta Europa ed ha uffici vendite in 15 Paesi Europei. Il Gruppo Arctic Paper è quotato alla Borsa Valori di Varsavia dallo scorso ottobre 2009 e dal dicembre 2012 alla Borsa NASDAQ OMX di Stoccolma.

 


www.arcticpaper.com

 

 

venerdì, 6 dic, 2013