The Passenger

un libro-magazine «per esploratori del mondo» 

primi volumi dedicati a Islanda, Paesi Bassi, Giappone, Portogallo, Argentina, Norvegia

Iperborea lancia il nuovo progetto THE PASSENGER, un libro-magazine che raccoglie il meglio tra longread, inchieste, reportage letterari e saggi narrativi che formano il racconto della vita di un Paese e dei suoi abitanti per capirne la cultura, i processi, le nuove identità, i discorsi, le questioni, i problemi, le ferite. Frammenti che insieme ne compongono il ritratto. 

All’interno di ciascun volume, testi narrativi e di ampio respiro, inediti (commissionati a noti scrittori locali, giornalisti o specialisti internazionali del Paese in questione) o tradotti (da antologie e saggi, o da testate e magazine locali e internazionali).  

A fare da contorno, e a contribuire alla freschezza, all’accessibilità e alla godibilità del libro, una serie di «rubriche» ricorrenti, come una raccolta di infografiche suggestive e inaspettate, illustrazioni originali, «consigli d’autore» di un libro, un disco e un film particolarmente rappresentativi del Paese, un tentativo di sfatarne i «falsi miti» e altre ancora.

Ogni pubblicazione, grazie alla collaborazione con Prospekt (agenzia fotografica specializzata nel foto documentario e nello storytelling visivo), ospita un progetto fotografico originale, prodotto in esclusiva per THE PASSENGER a cura di un fotografo internazionale inviato apposta nel Paese a documentare le storie più significative. 

THE PASSENGER rappresenta anche una «guida di viaggio» sui generis grazie alla rilevanza della tematica, alla qualità della scrittura, alla lunghezza dell’orizzonte temporale, concentrandosi sul racconto del presente inteso come contemporaneità più che attualità.

La formula libro-magazine rappresenta una sostanziale novità, contenuti selezionati e curati con i tempi di un libro e impaginati a colori con la leggerezza di un magazine, il tutto con carte di pregio: per gli interni è stata scelta Munken Pure di Arctic Paper. 

La grafica è disegnata da TomoTomo, studio grafico milanese con un lungo curriculum nell’editoria periodica e libraria illustrata italiana e internazionale. 

La delicata tinta crema di Munken Pure accompagna con eleganza il lettore nel suo viaggio, senza fastidiosi riflessi nelle parti di testo, apportando invece una piacevole genuinità alle immagini, sottolineando il realismo di chi, attraverso l’obiettivo di una fotocamera, ne ha saputo cogliere l’essenza in un’istantanea sul posto. 

Munken Pure, piacevole e leggera al tatto, fa parte della gamma delle carte prodotte in Svezia, nel pieno rispetto del patrimonio boschivo, nella fabbrica di Arctic Paper Munkedal, insieme a Munken Lynx – dalla tinta bianco naturale, Munken Polar – dal bianco acceso e Munken Kristall, dal bianco brillante. 

www.thepassenger.iperborea.com

martedì, 25 set, 2018