Planet Book

PLANET BOOK – nuove generazioni per cambiare il futuro dell’emergenza climatica by contrasto & Universitàdi

Padova Un nuovo progetto nato dalla passione di giovani studenti, sotto la guida del Prof. Telmo Pievani, che fotografa i cinque elementi – acqua, aria, fuoco, terra e “fattore umano” – per scegliere un futuro per se stessi e per il pianeta. 

Planet Book Copertina
Planet Book Copertina

Il potere trasformativo della giovane umanità rispetto al longevo pianeta in cui abita, sotto lo sguardo di millennials e post-millennials che si interrogano in un confronto generazionale di chi è nato nel digitale e in un pianeta surriscaldato, ma in una consapevolezza nuova, non catastrofica: un ecologismo umanista e scientifico, attraverso una raccolta di fotografie, suddivise nei quattro elementi, eredità della visione di antichi filosofi, interconnesse e interdipendenti, per affrontare un problema multidimensionale, dalle memorie del DNA, fino al più recente Covid19…

Da soli spettatori delle situazioni di emergenza, forse in attesa di qualche iniziativa o intervento alieno a risolvere le questioni climatiche, fino alle sfide concrete per le nuove generazioni, dove la ricerca tecnologica e scientifica giocano un ruolo fondamentale, così come i “Fridays for future” nelle nuove consapevolezze della collettività che esplorano nuovi linguaggi per smuovere le coscienze, tutto a cominciare dalla differenza di una fotografia.

Sono proprio centinaia di fotografie che fanno il giro del mondo e raccontano, con lo stile succinto ed essenziale della cronaca, i problemi del pianeta e già suggeriscono idee e strategie per risolverli, con l’entusiasmo attento delle nuove generazioni e l’esempio recente e contemporaneo raccontato dal quinto elemento: l’umanità.

Un’ultima immagine del globo punteggiata di rosso conferma l’esaustività di questo progetto, che comprende tutti i continenti.

Il volume PLANET BOOK è ecosostenibile, stampato su carte prodotte nel pieno rispetto della natura dal gruppo scandinavo Arctic Paper: la cover su Munken Pure da 600 grammi, naturale di pregio ecologica e l’interno su Arctic Volume Ice, la nuova patinata opaca senza legno ad alto spessore dal bianco brillante puro, nella versione da 130 grammi.

Inchiostri privi di oli minerali e cobalto; rilegatura a base di gelatina animale e fecola di patate, invece di colle a caldo.

Il bianco algido di Arctic Volume Ice esalta i contrasti delle fotografie e dona vivacità ai colori, pur non disturbando la lettura del testo che rimane nitido; la superficie vellutata di questa carta dona naturalezza al tatto e genuinità alle immagini sia nei colori pastello della natura, che nelle immagini in bianco e nero.

La cover lisciata della naturale di pregio Munken Pure, nella versione accoppiata da 600 grammi, aggiunge eleganza ed originalità al volume.  

Planet Book: 2.	Un gruppo di pinguini sottogola su un iceberg, Antartide, 2009 © Frans Lanting
Un gruppo di pinguini sottogola su un iceberg, Antartide, 2009 © Frans Lanting

Planet Book: 3.	Un’immagine aerea del ritrovamento di una ghost net, Great Pacific Garbage Patch, Oceano Pacifico, 2019 © Alex Bellini
Un’immagine aerea del ritrovamento di una ghost net, Great Pacific Garbage Patch, Oceano Pacifico, 2019 © Alex Bellini

Per ulteriori informazioni:
contrastobooks.com
arcticpaper.com/it


martedì, 27 ott, 2020